Come scegliere il gestionale aziendale? La software selection, fatta bene: guida pratica

Come scegliere il gestionale aziendale giusto?

Quante volte l’introduzione di un software gestionale nuovo in azienda ha portato caos, incomprensioni tra colleghi e spreco di risorse?

La scelta di un nuovo ERP, un WMS o un CRM è piuttosto delicata, poiché impatta fortemente su tutte le aree e i processi aziendali.

Tra le prime cose da capire, il fatto che non si sta cercando un software: si sta cercando un partner tecnologico. Si stanno cercando delle persone, ed è su di esse che si deve rivolgere l’attenzione.

Sono le persone, i team che sviluppano software complessi come ERP, sistemi MES, WMS programmatori APS.

Prendere decisioni informate e consapevoli significa garantire il successo e la crescita continua dell’azienda: una software selection efficace può rappresentare un importante vantaggio competitivo.

Alcuni errori da evitare quando si cerca un gestionale

La Trappola delle Specifiche Tecniche

Focalizzarsi eccessivamente sulle specifiche tecniche può portare a trascurare l’aspetto umano e relazionale. E’ più importante valutare le persone dietro il software, la loro reattività, capacità di ascolto e comprensione delle esigenze aziendali.

come fare software selection brescia
scegliere il gestionale aziendale

La moda tecnologica

Evitare di scegliere un software solo perché è il più popolare o perché adotta le ultime tecnologie. La cosa importante è scegliere una soluzione che si adatti realmente alle esigenze dell’azienda.

Limitare i partecipanti

Questo perché avere troppi partecipanti alla software selection significa che a ciascun potenziale fornitore bisognerà dedicare lo stesso tempo ed attenzioni per capire quale sia quello giusto. Scremare inizialmente e effettuare la scelta tra pochi fornitori, aiuterà nel processo.

software selection processo
sviluppo processi gestionali

Non serve a nulla chiedere i clienti nel settore 

Durante i primi incontri, ciò che conta è l’esperienza nei processi organizzativi, non in quelli tecnologici. Perciò, chiedere “quali clienti avete nel nostro settore?” non è tra le domande importanti da fare in fase di software selection.

Il marchio non è tutto

Il software più bello del mondo, se viene dato in mano ad una scimmia, non vale più nulla.

Non conta la popolarità del marchio, conta il partner di prossimità.

La scelta del software non deve essere vista solo come un acquisto, ma come l’inizio di una partnership a lungo termine. Il fornitore deve essere disponibile nel tempo a supportare l’azienda.

software gestionale

Altri suggerimenti per condurre una software selection

  • Valutare l’affidabilità economico-finanziaria del fornitore. Dal cambio di fornitura, dipendono molto anche eventuali inefficienze gestionali e produttive, che possono causare una perdita di competitività e di occasioni commerciali. Per queste ragioni, è fondamentale saper riconoscere e scegliere il fornitore ideale, non valutando soltanto il prodotto proposto, ma anche e soprattutto la stabilità economico-finanziaria dell’azienda stessa.
    Secondo uno studio del Laboratorio RISE dell’Università degli Studi di Brescia, infatti, le cause di interruzioni di fornitura dipendono nel 44% dei casi da problemi finanziari dei fornitori.
  • Contattare almeno 2 clienti per partner per avere una referenza.
  • Limitare gli incontri tecnologici, a meno che non siano fondamentali, originano spesso solo pet features.
  • Puntare sugli incontri di processo. Sono la chiave per capire la competenza.
  • Domande commerciali ai commerciali, domande tecniche (tecnologiche e di processo) ai tecnici. Mischiare le cose creerà solo confusione.
CONTATTI COMMERCIALI

CONTATTA SCAO
il Partner tecnologico al servizio della tua azienda.