Gli obiettivi raggiunti con SCAO

Migliore gestione dei processi

Gestione e monitoraggio dei processi aziendali e delle fasi di vita degli storioni: monitorando lo stato delle vasche, è possibile sapere se vi sono allarmi o criticità, dalla temperatura all’ossigenazione dell’acqua (che può influire sulla mortalità degli storioni).

Aumento della qualità

Riduzione dell’errore umano, in quanto tutti i processi ora sono monitorati e digitalizzati tramite la raccolta dati in tempo reale, da tutti i punti d’interesse dell’allevamento 4.0. Questo influisce sulla qualità del processo di produzione e sul prodotto stesso.

Stima e supervisione dei costi

Stima dei costi relativi alla fornitura di mangime per gli storioni: attraverso il monitoraggio delle attività, è possibile sapere quanto mangime è stato somministrato, quando e in quali vasche, quanto è costato, quante sono le giacenze, ecc…

Progetto di innovazione digitale in un allevamento 4.0: gestione e monitoraggio dei processi e delle fasi di vita degli storioni da caviale

Il progetto prevede di collegare tutti gli impianti e di fornire un cruscotto web al supervisore in ufficio sullo stato in tempo reale dei vari apparati.

Tutti i dati raccolti riguardanti il processo della conta dei pesci morti, della somministrazione del mangime nelle vasche e degli spostamenti verranno comunicati al gestionale già in uso “Fishmaker”.

L’azienda

Acipenser è un’azienda attiva nel settore ittico a Calvisano (BS), che alleva storioni per la produzione di caviale. L’azienda è partecipata al 100% da Copan Italia, multinazionale leader mondiale nel settore di nicchia della preanalitica clinica, farmaceutica, forense ed alimentare.

Si tratta del maggiore produttore di caviale al mondo ed allevamento d’eccellenza di storioni: il 25% del caviale consumato nel mondo è prodotto in Italia e circa il 90% di questa quota è realizzata proprio a Calvisano.

Allevamento 4.0: analisi delle fasi

Avanottiera

Arrivo larve

Ogni arrivo di larve è identificato da un lotto. In eCertus l’operatore censisce un nuovo arrivo di larve e ne inserisce la quantità stimata in base alla bolla. In questa fase embrionale, non è possibile conteggiare le larve in quanto sono troppo piccole. Pertanto, viene stimato un numero a partire dalla quantità presente in bolla.

In questa fase è possibile quindi recuperare informazioni e dati su:

  • tracciabilità della mortalità delle larve
  • tracciabilità della quantità di mangime somministrato nelle vasche

Spostamento nelle vasche

A questo punto, al momento dello spostamento, comincia il conteggio degli avannotti. Tra i passaggi tracciati in eCertus, lo spostamento e il numero delle specie, la conta dei morti, il mangime somministrato per ogni vasca (quantità e kg).

monitoraggio arrivo larve avanottiera con Ecertus

Avanottiera + Vasche esterne

Alimentazione

Aprendo la dichiarazione di Alimentazione, l’operatore inserisce la quantità di mangime somministrato per vasca. Automaticamente eCertus, in base all’utente, seleziona la tipologia di reparto e la provenienza del mangime (ovvero il magazzino per l’avannotteria, i silos per le vasche esterne).

In questo modo, è possibile tenere traccia delle quantità di mangime versato e in quali vasche, fare una stima delle rimanenze nel magazzino e nei silos, oltre che a tenere sotto controllo i costi dell’alimentazione relativi all’allevamento 4.0.

Vasche esterne

Giacenze silos

In questo scenario è possibile fare una rettifica sulle quantità di mangime presenti nei silos effettuare un carico di mangime. Ogni volta che arriva un nuovo carico di mangime l’utente dichiara la quantità inserita nei silos. Così, la giacenza si aggiorna.

Carico trattorino 4.0

L’operatore carica il mangime sul trattorino. In eCertus, l’operatore seleziona la vasca, la tipologia e la quantità di mangime da distribuire. La stessa quantità di mangime viene automaticamente scaricata dal silos selezionato.

Avanottiera e vasche esterne

Conta dei morti

In questo scenario, l’operatore segnala di giorno in giorno la quantità di pesci morti per vasca. In automatico, il sistema provvederà a segnare sul lotto della vasca la morte di tot. pesci in quella precisa data, oltre che correggere la nuova quantità di pesci nella vasca.

Il vantaggio di questo sistema è la possibilità di avere una panoramica sempre attuale dello stato delle vasche e sulla quantità dei pesci in ciascuna di esse, oltre che tenere sotto controllo il livello di mortalità degli storioni.

Controlli ordinari

Ogni due settimane circa, gli utenti eseguono dei controlli. Tramite una dashboard, un segnale ricorda agli operatori i controlli da eseguire, la scadenza, il momento in cui effettuarlo e la frequenza con cui devono eseguirlo. Questo scenario memorizza a sistema i controlli effettuati nelle vasche.

Anche in questo caso, il controllo ordinario è legato alla vasca, perciò verrà memorizzato in eCertus il codice del lotto il quella determinata vasca.

Questa fase «check-list» è importante per permettere ed assicurare la bontà del processo e la qualità del prodotto finale.

Vasche esterne

Sessaggio

In questa fase vengono differenziati i maschi, le femmine e gli ND (non ancora definiti).

Alla loro identificazione, vengono spostati in vasche diverse. Femmine e ND vengono messi insieme.

Carico vendita

Nel momento in cui viene effettuata una vendita, l’operatore procede ad inserire una nuova dichiarazione nello scenario. L’utente dovrà inserire diversi dati e informazioni (quantità e lotto verranno immesse automaticamente alla selezione della vasca).

Gli altri dati richiesti sono la tipologia di storione, il peso, la vasca di destinazione del camion e il cliente di destinazione. Al termine del carico, un PDF riepilogativo viene inviato all’amministrazione. Il tutto viene poi riportato nel gestionale.